In questa pagina trovate informazioni e notizie legate principalmente alla mia attività di regia documentaria e cinematografica, ma anche scritti, riflessioni, diari di viaggio, appunti.
Qui di seguito gli ultimi tre post pubblicati. Se invece cercate informazioni sui miei film cliccate qui. Per leggere i post più vecchi potete accedere all'archivio di: Scritti, News e Regia.

LIBIA: IL SUCCESSO DEMOCRATICO

6 Agosto 2017

Bravi, state vincendo.
Avete trovato il modo in un colpo solo per assicurare gli italiani che l’invasione può essere fermata (già si sprecano le consolanti percentuali di riduzione degli sbarchi), per convincere i libici ad attuare i respingimenti che la Corte Europea vi aveva detto non potevate più fare e per togliere di mezzo scomodi osservatori umanitari accusandoli di amicizia con gli scafisti.
Un capolavoro politico.
Ci voleva un numero uno della strategia politico-militare per compiere la missione, un uomo di ferro ma democratico, un super esperto di servizi segreti coperto da patina di eticità: Minniti, astro nascente del centro sinistra, futuro candidato a Premier o Presidente della Repubblica.
Un gran sucesso.




C’è solo una cosa che avete perso: la dignità umana.


Credo l’abbiate fatto consapevolmente, perché liberarvi della fatica di difendere la dignità umana era il peso più affrontabile per risolvere questo maledetto problema degli sbarchi.
Creare in pubblico il reato umanitario, confermare e rafforzare le derive più xenofobe e pericolose della nostra società, abbandonare migliaia di persone al loro immobile destino di ingiustizia e povertà, non disturbare la chiusura dell’Europa ricca e respingente,  consolidare poteri forti e corrotti in paesi di origine e di transito: questo avete fatto e con questo state vincendo.
Complimenti. 
Abbiate almeno il coraggio di non chiamarvi più nemmeno democratici.

P.S. Ciò che ha fatto o meno la nave Iuventa lo diranno i magistrati, su due cose non ho dubbi: 1. La denuncia è stata resa pubblica ora per giustificare la missione militare che sostiene i respingimenti; 2. Ciò che raccontano per ora quelle immagini sono una situazione successa di certo anche a navi della Marina o della Guardia Costiera italiana durante tutta la missione Mare Nostrum e non solo, salvare essere umani alla deriva è prioritario che fermare sospetti scafisti, anche perché i sospetti scafisti che si fanno beccare così vicini al gommone sono probabilmente pesci piccoli che nulla contano nella gestione del traffico. Chiedetelo a qualsiasi ufficiale italiano esperto della questione.

P.P.S.  scrivo tutto ciò da Locarno (Svizzera), dove presenteremo domani il nuovo doc IBI. E non posso non guardarmi intorno. Questo è il cuore dell’Europa ricca che proteggendosi ha ottenuto ciò che le interessava: crescita interna altissima sulle spalle di un mondo esterno da sfruttare e tenere fuori (i corpi ovviamente, i soldi no, se vogliono quelli entrano subito e senza controlli). Il PIL procapite medio da queste parti è circa 80mila euro l’anno. Nei paesi da cui scappano gli invasori raggiunge al massimo 1000 euro. Ma qui non ci arrivano, perché anche qui, soprattutto qui, hanno vinto. Bravi!